Alberani: "Caso Young e problemi Sidigas in via di risoluzione. Calcio, ci manca solo la ciliegina sulla torta"

di redazione TuttoAvellino
articolo letto 1576 volte
Foto

Anche il general manager della Sidigas Nicola Alberani ha parlato a Radio Punto Nuovo, facendo il punto sul caso Young e sull'azienda nell'occhio del ciclone per le note difficoltà portate alla luce da De Cesare: "Abbiamo messo i problemi sul tavolo, parlarne aiuta, poi è andato via un giocatore importante e gli altri rimanendo hanno capito che o si davano una regolata o sarebbe andata male. Hanno avuto una reazione grazie anche al lavoro dello staff tecnico e si è creata un'atmosfera ottimale per i sei risultati consecutivi. Speriamo che tutti i problemi saranno risolti, sarà tutto ok quando avremo il mercato libero e potremo rimpiazzare Cole, ci manca una guardia, aspettiamo con ansia di lasciarci tutto alle spalle. Siamo ottimisti sul caso Young, sappiamo quali sono i nostri diritti, abbiamo discusso di alcuni problemi ma non crediamo ci siano penalizzazioni importanti o stravolgenti. Non so quando risolveremo il tutto, spero quanto prima, al massimo entro fine mese il mercato dovrebbe essere sbloccato e prendere un giocatore per la Final Eight".

Riguardo invece il calcio: "Ci si impegnerà al massimo per rafforzare la rosa, sapevamo che ad agosto era difficile pescare tanti under, domani presenteremo i nuovi arrivi che saranno funzionali al progetto. E' una squadra troppo spesso bistrattata ma manca solo la ciliegina su una torta che c'è. Le aspettative sono giustamente alte ma la squadra sta andando bene. Se riusciremo a trovare una-due ciliegine lo scopriremo nei prossimi giorni ed essere in D un po' ti limita perché cercare di convincere un professionista a scendere nei Dilettanti non è facile, ma Musa ci sta provando. Se De Cesare riesce a liberarsi dai suoi impegni si cala anima e corpo nei problemi per cercare di risolverli. A volte si dice che la sua presenza manca, nel calcio è vitale per stabilire un feeling con un ambiente che lo conosce ancora poco, bisogna essere presente e l'incontro con i tifosi di domenica va proprio in questa direzione, per far comprendere la sua disponibilità a metterci la faccia. 

Tra calcio e basket direi che la rimonta al primo posto è piu' facile nel calcio, Milano gioca un altro basket di un altro livello nonostante li abbiamo battuti, ma la classifica dice la verità, il Lanusei è piu' alla nostra portata".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy