SEZIONI NOTIZIE

Marra ricorda la B nel 2003: "Vullo fu il nostro punto forte, Molino soffriva Biancolino. Dissi a Vastola..."

di redazione TuttoAvellino
Vedi letture
Foto

Nel corso dell'appuntamento con Linea Verde Sport, via skype è intervenuto Salvatore Marra, altro protagonista della promozione in Serie B del 2002-2003: "Molino era una prima donna, rispetto a Biancolino che era arrivato a gennaio, mentre Gigi era il drago per i tifosi. Lui lo soffrì un poco, perché Raffaele si fece apprezzare. Quell'anno anche se sapevamo i difetti di ognuno di noi li rispettavamo e questa fu la nostra arma vincente. Ci sentiamo ancora e ci vediamo anche, ed è impossibile parlare di quella stagione e delle cavolate che facevamo. Mi sono ricordato una cosa di Vastola: c'era un calcio di punizione, stavamo litigando per batterla, arriva Vastola che voleva tirarla e io lo rimandai in difesa.

Quell'anno Vullo è stato bravissimo a gestire lo spogliatoio, uomo di intelligenza superiore, il nostro punto forte. Io tante cose non le avrei accettate. Chi faceva la formazione? La faceva Vullo, che imito nel mio lavoro, lui prendeva qualcosa da tutti noi più esperti. Fu un po' bistrattato, ma solo lui poteva portarci in Serie B, un altro al posto suo avrebbe fatto danni. Quando mi ha sostituito in panchina da allenatore nel 2011? E' la legge del calcio, io ho sostituito D'Arrigo e lui mi fece l'esame per diventare allenatore. Con la Sambenedettese non ho mai visto tanta gente, quell'anno sembrava di giocare in Serie A e non capisco perché alcuni tifosi non vanno allo stadio. Dissi una volta a Vastola, che me ne sarei andato da Avellino solo quando avrei visto funzionare il tabellone in Curva Nord. Vincemmo il campionato e lo vidi funzionare".

Sull'attualità: "L'Avellino, con il cambio societario, si è alleggerito tantissimo. Ora anche se si dovesse ricominciare tra mesi, i calciatori sanno che i problemi societari non ci sono più e avranno voglia di mettersi in mostra agli occhi della nuova proprietà. Capuano è bravo nel saper fare gruppo e in questa situazione riuscirà a tenere unita la squadra, anche se non sarà facile, come avviene in estate. Purtroppo siamo tutti sulla stessa barca. Noi allenatori mandiamo i programmi a calciatori che hanno a disposizione 15-20 metri per allenarsi in casa". 

Altre notizie
Domenica 27 settembre 2020
16:56 Copertina LIVE - Avellino-Turris 0-0: 1', si gioca 15:30 Focus LIVE - Seguiamo in tempo reale la prima giornata del girone C 13:23 Calcio Minore Orteca al Real San Martino 09:17 Copertina Inizia il campionato (finalmente!): l'Avellino cerca risposte e riscatto contro la Turris. Presentazione e probabili formazioni
Sabato 26 settembre 2020
20:07 Calcio Minore Tirri esalta l'Abellinum: battuto il San Vitaliano in Coppa
PUBBLICITÀ
20:06 Copertina Avellino, Braglia ne convoca 19 per la gara di domani contro la Turris 20:03 Focus Fabiano (all. Turris): "Da calciatore ho iniziato nel settore giovanile dell'Avellino" 18:45 L'Avversario Turris, i convocati contro l'Avellino: due indisponibili per i "corallini" 18:31 L'Avversario Turris, Colantonio: "Ci mancherà Longo, ma giocheremo altri assi contro l'Avellino" 18:02 Focus Avellino, Luigi Silvestri è arrivato. A breve l'annuncio ufficiale 14:49 L'Avversario Turris, Fabiano: "Esordio affascinante, ma difficile. L'Avellino lotterà per la B, Braglia è un maestro" 13:29 Basket Scandone, quanti nomi: risolta la grana Rich 12:36 Calcio Minore La Virtus Avellino piazza il colpo dalla D 11:54 Focus Ciancio squalificato, Rizzo torna a Livorno: l'Avellino ha un buco sulla fascia destra 11:33 News Spadafora: "Tamponi solo 48 ore prima di una partita" 11:20 Copertina Braglia: "Sono qui per far bene. La Turris buona squadra. Maniero e Aloi nessun problema" 10:45 Focus Idea per il centrocampo: spunta un ex Casertana e Picerno 10:22 Copertina Avellino, Luigi Silvestri è tuo: Caiata si è convinto, si attende l'ufficialità
Venerdì 25 settembre 2020
19:02 News Avellino, il 3 ottobre a Montefalcione Open Day per la "Cantera femminile" 18:41 News Il Codacons boccia riapertura stadi al 25%: "Pronti a denunciare Governo e Regioni"