Serie B, reimpiego di denaro proveniente da attività illecite: deferiti il Foggia e 37 tesserati

di redazione TuttoAvellino
articolo letto 2697 volte
Foto

Il Procuratore Federale ed il Procuratore Federale Aggiunto hanno deferito il Foggia al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare per responsabilità diretta ed oggettiva per aver violato i principi di corretta gestione delle società affiliate alla FIGC e per avere reimpiegato nell’attività gestionale e sportiva del club, nel corso delle stagioni sportive 2015/2016 e 2016/2017, quantomeno - allo stato degli atti – un importo monetario molto ingente, sia a mezzo di bonifici, sia a mezzo di denaro contante, proventi di attività illecite di evasione e/o elusione fiscale, alcune delle quali integranti anche reato.

Deferiti anche 37 soggetti tra dirigenti, calciatori, tecnici e figure dello staff tecnico, tra cui De Zerbi, Vacca, Sarno, Chiricò, Empereur, Tito, Iemmello, Gerbo, Mazzeo, Martinelli, Guarna, Floriano, Narciso, Angelo, Lanzaro, Arcidiacono, Tarolli, Agostinone, Padovan, Sainz Maza, Quinto, Agazzi, Possanzini. 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy